Incontro con la mentore Annamaria Poletti

YOUNG WOMEN NETWORK incontra la mentore, ANNAMARIA POLETTI
Identikit

Nome e cognome: Annamaria Poletti

Ruolo: Recruiting & Employer Branding Manager

Azienda: Fastweb S.P.A.

 

Perché hai scelto di partecipare al programma IM come Mentor?

Ho scelto di partecipare a questo percorso perché mi è stato raccontato con entusiasmo da voi, dal team YWN team, e mi è subito piaciuta l’idea di poter lavorare con le giovani donne.

Quale valore aggiunto pensi possa apportare alla vita di una Mentee poter accedere al programma di IM?

È una bella domanda, Il valore aggiunto per me è la possibilità di poter creare una relazione di fiducia che sia costruttiva per la vita della Mentee.

 

Come consiglieresti di affrontare il mentoring ad una giovane Mentee?

Con grande generosità e apertura, senza filtri ne barriere – ritengo che, più una Mentee riesce ad esprimersi, più è facile lavorare in maniera funzionale a quelli che sono i suoi desideri e obiettivi professionali – quindi direi di buttarsi con grande disinvoltura.

Quale è secondo te l’obiettivo finale del mentoring?

L’obiettivo finale è legato all’identità “professionale”, ma in realtà è un’identità anche “personale”, perché va oltre il confine prettamente lavorativo; e, in ultima battuta, è l’opportunità di amplificare quello che è il valore del networking nel senso più elevato del termine – ovvero creare relazioni belle e positive – che comportano un arricchimento per entrambe, “Mentor e Mentee”.

 

Scritto da:

Stefania Zappa