Mentor & Mentee: Ecco cosa fare e cosa non fare

NON…

Affrettarti a giudicare la compatibilità con la tua mentor.

Come in ogni interazione tra persone potrebbero presentarsi divergenze nelle opinioni per quanto riguarda il da farsi, ma è importante ricordare che puoi imparare tanto da qualcuno che ha un punto di vista diverso dal tuo e che ciò ti può spingere in una direzione inaspettata e nuova, fuori dalla tua ‘comfort zone’, dove ci sono tante opportunità. Anche se i consigli che ti vengono dati possono inizialmente sembrarti poco adatti, cerca di vedere il punto di vantaggio in approcci diversi da quelli che ti aspettavi.

Avere aspettative poco realistiche.

Una mentor cercherà di aiutarti quanto possibile, ma se hai idee diverse oppure se necessiti dell’intervento di qualcuno che sia competente anche in altre aree, non esitare ad utilizzare il tuo network per trovare altre mentor all’interno della tua cerchia professionale. Una sola persona non può avere tutte le risposte.

Chiuderti in te stessa.

Non evitare di prendere iniziativa, aspettandoti che sia la mentor a prendere controllo totale della tua situazione, perché sei  tu a dover agire in prima persona. Sei tu ad avere bisogno della mentor, non viceversa, perciò dimostra sempre interesse ad interagire con lei, pianificando incontri (che rispettino i suoi orari) e preparandoti sempre argomenti da discutere. Sii costante nel contattarla, non aspettarti che sia lei a contattarti per prima.

Diventare dipendente dalla tua mentor.

Come mentee vieni assistita e guidata lungo un percorso che è personale e rimane comunque tuo, perciò sarai tu ad esserne la protagonista ed iniziatrice. Lo scopo della mentor non è quello di essere presente 24/24 e prendere prendere decisioni al tuo posto. La persona principale e ultima su cui devi basarti sei tu.

INVECE…

Conosci la tua mentor!

Un programma di mentoring funziona al meglio quando si sviluppa un rapporto basato sulla fiducia reciproca e sulla familiarità, in cui mentor e mentee si conoscono a vicenda e trovano ciò che le accomuna. Cerca di fare più domande possibili e di ascoltare la tua mentor in modo da conoscerne l’approccio e le idee. Ciò favorirà la chiarezza e l’efficacia della comunicazione, che aumenterà le possibilità di raggiungere i tuoi obiettivi in modo ottimale.

Comunica apertamente.

Non avere paura di esprimere chiaramente dubbi e preoccupazioni e di chiedere qualsiasi tipo di consiglio. Il mentoring è un percorso che si fa in due e se non sei onesta per quanto riguarda le tue necessità, risulta difficile ricevere indicazioni che possano essere veramente utili. Metti in chiaro i tuoi obiettivi e le tue aspirazioni, ma riferisci anche quali sono le tue debolezze.

Mantieni sempre una mentalità aperta.

Un cambiamento nell’approccio potrebbe aiutarti ad ottenere risultati qualitativamente migliori. Prendi parte a esperienze nuove per ampliare il tuo range di abilità, prova nuove strategie. Ciò che a prima vista sembrerebbe un rischio avventato, potrebbe portare a grandi traguardi.

Buon #mentoring!

 

Diana Stefania Cica