10 giovani donne da seguire su Instagram (secondo noi)

Ecco la nostra top ten degli “influencer” suggeriti  non solo per il numero di like.

Non so voi, ma io amo Instagram. Mi piace perché quando ho bisogno di tirarmi su il morale mi basta perdermi tra foto di paesaggi meravigliosi per sentirmi subito meglio. Con il tempo è diventato una fonte irrinunciabile di aggiornamento e ispirazione.

Se, come me, siete fan di questo social e siete alla ricerca di consigli su profili da seguire e perché, ecco la top ten secondo me.
I criteri che hanno guidato la mia scelta non sono quantitativi – numero di followers o di like – no, non sono stati quelli i miei parametri. Io vi suggerisco quei profili che mi piacciono per utilità, empatia e originalità. Tutto opinabile, ovviamente. Aspetto i vostri spunti 🙂

#1 Finanza – IMEN JANE @imenjane

Si presenta come un’economista che non sa risparmiare. E già solo questo basta per suscitare simpatia!
Il suo obiettivo, molto ambizioso, è raccontare l’economia politica in 15 secondi. E ci riesce. Giudicate voi immergendovi nelle sue stories.

#2 Sostenibilità – MARTINA ROGATO @martina.rogato

Sostenibilità. Una parola che sta acquisendo sempre più importanza e spessore, comparendo nelle agende politiche globali. Era ora!
Martina Rogato, presidente di Young Women Network, con le sue stories su moda sostenibile, beauty ma anche comportamenti virtuosi a impatto zero, è ciò che fa per noi.
Giochiamo in casa, ma che male c’è?!

 

View this post on Instagram

 

12. consumo e produzione responsabile: il mio #sdgs2030 preferito! @ledadimarti urge corso su come sistemarsi il foulard 🤣

A post shared by MartinaRogato (@martina.rogato) on May 7, 2019 at 12:31pm PDT

#3 Libri – SARA ADDIO @l_officina_del_libro

Belle foto, descrizioni ricercate. Sara, da poco diventata mamma, regala consigli di lettura e recensioni che fanno venire voglia di correre in libreria, spaziando tra ogni genere letterario ed editore. C’è anche una sezione dedicata alle letture per i più piccoli.

#4 Coaching – MARIA BEATRICE ALONZI @mariabeatrice

Se vi aspettate un profilo istituzionale e un po’politically correct rimarrete deluse.
La gallery di Beatrice, business coach e imprenditrice, è un susseguirsi di quote ispirazionali e motivazionali incorniciate da una grafica brillante e vivace. Fatevi stimolare anche voi dalle sue pillole quotidiane.

 

View this post on Instagram

 

Chiudi gli occhi, respira e fai il primo passo. Ogni volta che ti dici di non potere, stai alimentando la paura. Hai trovato mile e una scusa per non farlo. Hai detto che non hai quello che serve, che lo farai quando potrai, che ti mancano ancora le basi, che non hai studiato abbastanza, che non hai i soldi, il posto, i mezzi, che non hai tempo, che sarebbe troppo faticoso. È molto più faticosa la via che hai scelto. Quella di dare retta alla tua paura e tutti i giorni andare a letto sconfitta (o sconfitto) perché non hai fatto il primo centimetro. Ci sono 30 metri di fronte a te, solo 30. Quella è la distanza fra te e la vita che vuoi, la persona che vuoi essere, il desiderio che hai da realizzare, il lavoro dei sogni, la relazione che sogni. E credimi, questi 30 metri saranno faticosi. Perché l’unico modo al mondo per ottenere ciò che si vuole e metterci tutto dentro. Se stessi, al 100 %, senza sconti di alcun tipo. Non ci sono offerte speciali sul successo. E sai cos’è il vero successo? Essere felici. Essere gentili. Non è vero che non sai cosa vuoi, non è vero che non hai quello che occorre, non è vero che non sei abbastanza o hai avuto abbastanza fortuna. L’unico enorme limite che c’è fra te e il primo di quei 30 metri è la tua paura. E, in questo momento, la tua paura sei tu. Travestita da giudizio, travestita da saggezza, travestita da insicurezza, travestita da conoscenza, travestita da “calcolo del rischio”. Ma non devi mai farti determinare dai tuoi sentimenti perché tu non sei quello che provi. Sei spaventata (o spaventato), in questo momento e solo in questo momento (non sappiamo come sarà tra un attimo e l’esperienza in questo caso non significa niente) ma puoi fermarti. Comincia. Non c’è altro che tu debba fare oggi: comincia. Il primo centimetro, quindi, l’hai appena fatto. Seguimi qui -> @mariabeatrice e lasciami un commento qui sotto: cosa rispondi oggi alla paura? #motivazione #successo #business #imprenditore #ottimismo #frasi #soldi #aforismi #libertà #sogni #determinazione #obiettivo #ispirazione #crescitapersonale

A post shared by MariaBeatrice | Business Coach (@mariabeatrice) on Aug 17, 2019 at 8:57am PDT

#5 Travelling & Lifestyle – FEDERICA MICOLI @closetteblog

Si definisce milanese d’adozione e cosmopolita di nascita. E si vede.
Il suo profilo è un tripudio di colori. Tra moda, consigli di viaggio e momenti di quotidianità, i suoi scatti sono una gioia per gli occhi. Le sue parole non sono da meno; più che dei post sono racconti brevi che trasmettono energia e positività.

 

View this post on Instagram

 

Oggi parliamo di ananas! 🍍⠀ Estate = barbecue e grigliate?⠀ Se ci avete dato dentro con la carne, concludete la vostra cena con fettine di ananas appena scaldate e il risultato ultra-digestivo è assicurato! 🙋‍♀️⠀ Se invece volete qualche ricetta speciale anti-caldo, anti-noia, anti-manca-ancora-troppo-alle-vacanze, allora siete nel posto giusto: più tardi nelle mie IG Stories troverete di tutto e di più!⠀ Buon caldissimo 🍍ananassissimo 🍍mercoledì di Luglio, gente!⠀ ⠀ Come sempre se avete dritte, rimedi e trucchi riferibili a questo esotico e simpaticissimo frutto lasciatemeli nei commenti che qui non si smette mai d’imparare.⠀ ⠀ Chissà che non finiate pure voi nelle mie Stories di oggi 😊⠀ ⠀ #pinapple #pinklover #pinkeverything #smileeveryday⠀ #tropicalfruit #exoticfruit #fruitlover #ilovepink #yellowdress #flowerdress

A post shared by Fede Micoli | Content Creator (@closetteblog) on Jul 2, 2019 at 10:26pm PDT

#6 Scienza/Cosmesi – BEATRICE MAUTINO @divagatrice

Lei tiene una rubrica sul blog Le Scienze dal titolo La Ceretta di Occam. Con freschezza e semplicità si occupa di divulgazione scientifica applicata soprattutto alla cosmesi. Il risultato: niente formule chimiche, solo tanti consigli pratici su come preparare la pelle al sole, allungare le ciglia, affrontare la ceretta.

 

View this post on Instagram

 

Segnatevi le date. Che qui non si fa in tempo a uscire dal tunnel del libro*, che si entra in quello dei festival autunnali. • Padova per il @cicap_fest dal 13 al 15/09 (ho due cose il 14. Al mattino modero un panel sugli ogm e al pomeriggio chiacchiero di cremine) • Parma 27/09 per la Notte del ricercatore. Alle 21.00, Parco sport salute • Milano 28/09 per il festival di @altroconsumo alle 15.15 al Superstudio Più, come dite voi Milanesi “in Tortona” • Strambino, dal 4 al 6/10 per Folle di scienza (aperto al pubblico il 5 sera e 6 pomeriggio) • Cassano D’Adda il 20/10 alle 11 al teatro TeCa • Ferrara il 21/10 per una lezione/incontro all’Università rivolto a studenti UniFe e dei master, ma aperto a tutti. Ore 16.00 • Bari con @frame_divagazioni 24-26/10 (per ArtLab) • Lucca (non so ancora quando di preciso, ma comunque nel weekend) per il @luccacomicsandgames • Milano a @bookcitymilano il 16/11 alle 11.30 all’hotel NH Touring (dietro Piazza della Repubblica) Ve li ricordo man mano, ma intanto segnatevelo. ASTENERSI “ma quando vieni a Frugarolo Boscomarengo?”, grazie 😊 . *no, tranquilli, non è ancora finito. Inizio a pensare che non finirà mai, lo pubblicheranno incompiuto dopo la mia morte, sarà un successone e farà diventare ricchi i miei nipoti

A post shared by Beatrice Mautino (@divagatrice) on Sep 6, 2019 at 7:01am PDT

#7 Benessere – PRUDENCE GEERTS @planetprudence

Lei è una giovane mental health coach con una storia tosta alle spalle. Il suo obiettivo è farci sentire che le nostre debolezze e fragilità non sono solo nostre, ma sono più comuni e sentite di quanto possiamo immaginare. Il segreto è parlarne e condividere. Il suo background di illustratrice rende i suoi post ancora più personali.

 

View this post on Instagram

 

Comment “🙋🏼‍♀️” if you agree 💜👇🏼 reposting this one because it needs to be heard and seen 💜 ~ [PLEASE READ- I NEED YOUR HELP! If my comics put a smile on your face and if you have some change in your pocket, you can put $1 in my virtual tip jar and become a part of my exclusive Patreon family in order to keep putting a smile on your lovely faces and help me create these comics. Link is just below 👇🏼💜 each and every $1 allows me to make more free time to make more comics, books, tutorials, talks with you,.. 💜] ~ 🌈PATREON🌈: www.patreon.com/planetprudence 🎁 SHOP 🎁: www.planetprudence.com/shop ~ Copic markers by @buschvanderworp

A post shared by Planet Prudence (@planetprudence) on Sep 15, 2019 at 11:44am PDT

#8 Simplify – ELENA DOSSI @rinchiudetely

Le piccole azioni come il cambio dell’armadio o il riordino della scrivania, influiscono sulla nostra energia quotidiana, azzerandola o preservandola in base al modo in cui affrontiamo l’una o l’altra attività. Semplificare è la chiave per risparmiare tempo e riservarlo a ciò più ci piace. Elena Dossi, professional organizer, ci aiuta a destreggiarci in questa giungla quotidiana.

#9 Job – ARLI @donnaincarriera

Con un’esperienza di marketing in Google, Furla e Maserati, Arli ha cambiato tante volte pelle e ha scelto di mettere la sua esperienza a servizio di tutte quelle donne che non si accontentano, che sentono che manca qualcosa – chi di noi non prova lo stesso? – e sono alla ricerca di una dimensione professionale davvero arricchente.

 

View this post on Instagram

 

[Felicità] In questa foto leggevo un libro intitolato “Sapiens – Da animali a dei. Breve storia dell’umanità”. Qualcuno di voi lo ha letto? 📚 Io l’ho trovato davvero interessante e sicuramente da consigliare. Condivido qui una riflessione dell’autore e storico Harari tratta dall’ultimo capitolo dedicato al tema della felicità – affrontata sotto il punto di vista storico, sociologico e biologico. Se si chiede alle persone cosa desiderano dalla vita, gran parte risponderà (in maniera piuttosto vaga) di voler “essere felice”. Ma ogni quanto ci fermiamo a riflettere su quello che davvero ci rende felici, su quello in cui siamo impegnati e se le due cose effettivamente corrispondono? Buona serata a tutti e grazie davvero dei tantissimi feedback e opinioni sull’ultimo post 🙏🏻 💫 “Professori, poeti e filosofi hanno capito migliaia di anni fa che essere soddisfatti di ciò che già abbiamo è assai più importante di ottenere ciò che si vuole. E tuttavia è bello vedere come la ricerca moderna arrivi alle stesse conclusioni. Noi moderni disponiamo di un arsenale di tranquillanti e antidolorifici, ma le nostre aspettative di benessere e la nostra intolleranza verso disagi e fastidi sono cresciute in tale misura che probabilmente soffriamo molto più dei nostri antenati. (…) Forse la felicità non è una prevalenza di momenti piacevoli rispetto a quelli spiacevoli. Essa consiste piuttosto nel percepire la propria esistenza nella sua interezza come qualcosa di importante e valido. Come disse Nietzsche, se hai un motivo per vivere, puoi sopportare praticamente qualsiasi cosa. Una vita che abbia senso può essere molto soddisfacente anche in mezzo alle difficoltà, mentre una vita senza senso è un travaglio terribile, per quanto confortevole essa sia” . . . . #sapiensdaanimaliadei #libri #leggere #lettura #librisulibri #letturachepassione #libreria #biblioteca #consiglidilettura #cultura #conoscenza #storia #sociologia #psicologia #biologia #donnaincarriera #10paginealgiorno

A post shared by Arli – Donna in Carriera (@donnaincarriera) on May 13, 2018 at 11:13am PDT

#10 Nutrizione – VERDIANA RAMINA @verdy75

Giusta porzione, alimenti intelligenti, conservazione degli alimenti, cibo in gravidanza: questo profilo per me è una miniera d’oro di informazioni. Tanta cura e sostanza per contenuti che insegnano sempre qualcosa di utile.
Le mamme troveranno tanti spunti utili per l’alimentazione del proprio baby.

 

 

View this post on Instagram

 

La questione pasta di legumi genera sempre un sacco di confusione perché il mercato è esploso da poco e le persone non sanno bene come regolarsi. Qui vi do alcune indicazioni per quanto riguarda le grammature e le combinazioni da usare per i bambini (che poi sono le stesse per gli adulti!): 1. Non tutte le paste di legumi sono costituite da farina di legumi al 100% ciò significa che vanno lette le etichette se la farina di legumi ha una % inferiore al 50% la potete considerare ne più ne meno una pasta normale. 2. Se la farina di legumi è quella al 100% (e dovete leggere le etichette) allora la potete considerare a tutti gli effetti un secondo piatto ed e qui che nasce la confusione perché essendo un formato di pasta l’occhio vorrà vedere la solita quantità di pasta ma la grammatura sarà ben diversa. 3. La quantità di pasta di legumi per un bambino ad esempio è pari alla quantità di legumi secchi della tabella che vi ho postato l’altro giorno (quindi ad esempio per la fascia 1-3 anni si parla di 20 gr) 4. Se quindi la quantità di pasta di legumi da usare è in proporzione la metà di un piatto di pasta normale questo cosa comporterà? Che dovete necessariamente comporre il piatto in modo da fornire una quantità di carboidrati (esempio aggiungendo le patate vedi esempio nel post delle Stories che vi riposto, oppure una quantità di pasta normale che però non è secondo me un abbinamento top ma quello vedete voi, oppure altra idea che vi lascio è quella di abbinare il piccolo piatto di pasta con un secondo a base di bruschetta con un po’ di pomodoro così avrete compensato la quota dei carboidrati nel primo piatto ) morale di pasta di legumi ne dovete usare poca quindi non consideratelo come un primo piatto normale! 5. L’ho già detto più volte ma lo ribadisco anche qui alla pasta di legumi va abbinato un sugo di verdure per non inserire altre proteine ne di origine animale ne vegetali (ho sentito qualcuno dire di abbinare la pasta di legumi con il sugo di lenticchie 😓no le lenticchie sono legumi e siamo punto a capo 🤔) E con questo spero di avervi chiarito le idee 💡 😉 nel caso fatemi qui le domande #bambiniatavolaverdy75 foto by @stella_bellomo_

A post shared by Dietista Verdiana Ramina (@verdy75) on Sep 6, 2019 at 6:45am PDT

 

 

Concludo con una curiosità. Sapete qual è stata la foto più amata della storia di Instagram?
Se state pensando a Beyoncé, Cristiano Ronaldo o Ferragni, siete fuoristrada!

Lo scatto più apprezzata dagli utenti ritrae un semplice uovo su sfondo bianco.
Ha superato i 50 milioni di like, soffiando il record a Kylie Jenner che tiene per mano la figlia neonata.

Quello che inizialmente sembrava uno scherzo è il frutto di una campagna a sostegno delle persone affette da disturbi mentali. Se non la conoscete prendetevi due minuti per leggere la sua storia.

Foto trendy sì, ma anche qui la Rete premia l’idea. E questo ci piace.

Scritto da Carolina Nobile