Incontriamo le 7 giovani donne del neoeletto Board di Young Women Network

Francesca Dellisanti: “Diventare la nuova Presidentessa dell’associazione mi ha riempito di orgoglio e di responsabilità perché la nostra missione è grande… E già non vedo l’ora di mettere in pratica tutte le nuove idee!”

 

Lo scorso 26 ottobre si è tenuta l’Assemblea Annuale delle Socie di Young Women Network, momento cruciale per la vita dell’associazione. All’ordine del giorno c’era, tra gli altri, un tema di estremo valore: il rinnovo di parte del Board, l’elezione della Vice Presidentessa e – udite udite – le votazioni per la nuova Presidentessa, la quale rimarrà in carica per 2 anni.

Abbiamo pianto per la fine del mandato di Martina Rogato, Co-Fondatrice e Presidentessa negli ultimi 4 anni, fresca di nuova nomina: Presidentessa Onoraria di YWN. Siamo grate per quel che ha fatto per noi giovani donne, grazie soprattutto alle attività che ha portato avanti nell’ambito delle relazioni istituzionali con l’obiettivo di far sentire la nostre voce anche nelle “stanze del potere”, contribuendo alla lotta per la parità di genere in Italia.

E al contempo abbiamo tutte celebrato e abbracciato virtualmente la nostra nuova Presidentessa, Francesca Dellisanti, emozionatissma, felicissima, esplosiva, colma di esperienza e idee.

Abbiamo pensato allora di ascoltare tutte le ragazze del Board, per conoscerle più da vicino, partendo dalla nuova Presidentessa, Francesca Dellisanti e dalla nuova Vice Presidentessa, Sabrina Carbone, così come tutte le Consigliere, quelle elette negli scorsi anni e quelle appena nominate, cui facciamo un grande in bocca in lupo!

In particolare, entrano a far parte del Board Eleonora Brignoli e Laura Senziani. Continuano il loro mandato di Consigliere Greta Antonini, Francesca Fabrizio, Elisa Nobile.

Noi tutte siamo molto orgogliose e felici! Ecco chi sono…

 

Francesca Dellisanti, nuova Presidentessa (già Consigliera e continuerà a condurre il team Partnership)

Come descrivi l’esperienza del Board che hai vissuto fino a ora? Elettrizzata per il ruolo che andrai a ricoprire?

Emozionante e appagante. Abbiamo realizzato tutto quello che abbiamo immaginato con le colleghe del team Partnership. Le idee hanno preso forma; sono diventate convenzioni, collaborazioni, strumenti a sostegno dell’associazione. Elettrizzata? Decisamente. Diventare la nuova Presidentessa dell’associazione mi ha riempito di orgoglio e di responsabilità perché la nostra missione è grande… E già non vedo l’ora di mettere in pratica tutte le nuove idee!

Qual è l’impatto di questa attività sul tuo benessere, la tua personalità e la tua professione?

C’è una frase che ripeto spesso: “più cose fai e più cose sei“. E da quando sono in YWN ho arricchito il mio bagaglio. Sono grata a tutte le donne meravigliose incontrate sino ad ora: mi hanno arricchita e mi permettono di guardare il mondo con nuovi occhi. Questo fa sì che io sia più organizzata al lavoro, più efficace nelle riunioni con i clienti, più empatica con il prossimo…

 Il tuo sogno nel cassetto…

Oltre alla parità di genere? Facile, desidero che YWN possa diventare il punto di riferimento delle nuove generazioni e delle giovani donne d’Italia.

 

Sabrina Carbone, nuova Vice Presidentessa, responsabile dell’hub di Roma (già Consigliera)

Come descrivi l’esperienza del Board che hai vissuto fino a ora? Elettrizzata per il ruolo che andrai a ricoprire?

L’esperienza di Board ha rappresentato un bellissimo momento di crescita personale e professionale: mi ha permesso di conoscere tante persone che hanno contribuito alla mia crescita. Con il nuovo mandato, sarò anche Vice Presidentessa dell’associazione. Sono molto contenta di questo ulteriore step, sono sicura riusciremo a far crescere ancor più l’associazione. Abbiamo un’eredità importante da custodire e da spingere verso nuovi orizzonti.

Qual è l’impatto di questa attività sul tuo benessere, la tua personalità e la tua professione?

YWN è tra le attività del mio tempo libero che mi energizzano particolarmente. Collaborando con l’associazione, ho imparato moltissime cose e sono uscita spesso dalla mia comfort zone: questo mi ha fatto crescere e migliorare tanto.

Il tuo sogno nel cassetto…

Come diceva qualcuno, “i sogni nel cassetto fanno la muffa”. Preferisco pormi obiettivi SMART e lavorare sodo per raggiungerli. Riguardo a YWN, mi piacerebbe una YWN più capillare. La battaglia per la parità di genere è ancora lunga e ci sono zone del nostro Paese dove l’ empowerment delle giovani donne non è solo necessario, ma doveroso… stay tuned!

 

Elisa Nobile, Consigliera, responsabile Eventi (Vice Presidentessa nel 2019)

Come descrivi l’esperienza del Board che hai vissuto fino a ora? Elettrizzata per il ruolo che andrai a ricoprire?

Sono super entusiasta di affrontare questo nuovo mandato! I due anni appena trascorsi sono stati estremamente arricchenti per me. Lavorare nell’area Eventi di YWN mi ha consentito di sperimentare nuovi linguaggi, di conciliare le mie due anime, quella organizzativa e quella creativa, e di provare a intercettare le necessità di crescita delle giovani donne che abbracciano i valori di YWN.

Qual è l’impatto di questa attività sul tuo benessere, la tua personalità e la tua professione?

Sebbene il mio lavoro sia un altro, il settore degli eventi mi ha sempre affascinata e questa è un’ottima palestra per misurarsi con la materia. Sicuramente una skill che ho accresciuto grazie a YWN è la resilienza: con l’arrivo della pandemia, assieme all’incredibile lavoro delle volontarie del team, abbiamo riprogrammato completamente, in soli 15 giorni, tutti gli eventi, che da live sono diventati digitali. Non solo, abbiamo cercato di cogliere le opportunità che si celavano dietro questa situazione negativa, in particolar modo in occasione dell’evento di lancio di Inspiring Mentor, durante il quale abbiamo coinvolto ospiti stellari! È stato per me motivo di grande orgoglio e soddisfazione.

Il tuo sogno nel cassetto…

Quando mi sono avvicinata a YWN, uscivo da un’esperienza lavorativa molto negativa che mi aveva segnato, e da qui nasceva il mio desiderio di fare qualcosa attivamente per cambiare lo status quo.
Oggi, anche grazie a YWN, ho acquisito una nuova consapevolezza e ottenuto dei risultati professionali di cui mi ritengo soddisfatta. Continuo ad impegnarmi per supportare lo sviluppo di contesti di lavoro sani, in cui poter esprimere il proprio talento e in cui le donne non si cannibalizzano vicendevolmente, ma al contrario lavorano in sinergia per far valere i propri diritti.

 

Greta Antonini, Consigliera, responsabile Comunicazione 

Come descrivi l’esperienza del Board che hai vissuto fino a ora? 

Magica. Non c’è parola più giusta. L’anno trascorso è stato uno degli anni più difficili a livello globale ed essere riusciti a mantenere le attività degli eventi, il mentoring e tanti altri progetti attivi mi ha permesso di non sentirmi mai sola, di evitare gli attacchi di panico perché in un anno caratterizzato da una pandemia globale senza possibilità di viaggiare o muoversi liberamente ho avuto tante amiche vicine. Inoltre mi ha permesso di aggiornare le mie competenza digitali e saper affrontare le difficoltà in maniera repentina, non ci siamo mai fermate, per noi e per la responsabilità verso le associate.

Qual è l’impatto di questa attività sul tuo benessere, la tua personalità e la tua professione?

YWN mi rende sicuramente migliore, più preparata, più veloce, più umana e più contemporanea. Rispetto alla mia professione mi ha permesso di imparare a gestire un team, ad ascoltarlo e a valorizzare le differenze e le competenze in un team di 15 persone. Ammetto che a volte non è semplice, è sicuramente impegnativo, toglie tempo a sé stessi e alla famiglia, ma in fondo te lo ridona in una maniera diversa. Io sicuramente mi sento più sicura e in grado di affrontare le difficoltà.

Il tuo sogno nel cassetto…

A livello professionale, il sogno era diventare quadro in un’azienda giovane, dico “era” perchè ho avuto una proposta di lavoro nelle scorse settimane che ho accettato. Un ottimo segnale per tutte le donne, perché non è scontato diventare quadro a 32 anni da donna e penso che YWN abbia sicuramente accelerato il processo. Mi piacerebbe un giorno essere madre, sicuramente; e per quanto riguarda l’associazione, estendere la partecipazione a più giovani donne possibili può fare la differenza.

 

Francesca Fabrizio, Consigliera, responsabile Fundraising 

Come descrivi l’esperienza del board che hai vissuto fino a ora? Elettrizzata per il ruolo che andrai a ricoprire?

Usando un termine molto caro a noi di YWN, definisco assolutamente empowering la mia esperienza nel Board! Non vedo l’ora di accogliere tutte le nuove sfide di questo nuovo anno!

Qual è l’impatto di questa attività sul tuo benessere, la tua personalità e la tua professione?

Le attività svolte come volontaria prima e come Consigliera poi mi hanno permesso di potenziare molto velocemente le mie soft skill, con un conseguente beneficio sia sul piano personale che professionale.

Il tuo sogno nel cassetto…

Riuscire a coniugare i miei interessi per l’ingegneria, l’empowerment delle donne e per le tematiche ambientali in un unico progetto…. non so cosa mi riserverà il futuro, ma so che sono sulla strada giusta!

 

Eleonora Brignoli, nuova Consigliera, Responsabile Community Engagement

Cosa ti ha spinto a candidarti?

La mia candidatura nasce da una profonda riflessione personale, maturata in consapevolezza grazie all’esperienza come socia volontaria. In YWN mi sono sentita accolta, ascoltata e gratificata in ogni singola azione, incontrando una rete di giovani professioniste capaci di costruire relazioni edificanti. Attraverso la candidatura al Board, spero di stimolare nuove sinergie positive per contribuire realmente a dare voce a tutte le associate.

Raccontaci un po’ di più della tua esperienza da volontaria, la consiglieresti? Cosa porti nel Board a livello di competenza rispetto a questa tua esperienza?

L’esperienza di socia volontaria è un bagaglio prezioso ricco di momenti altamente formativi, una sorta di valigia di Mary Poppins dei tempi moderni. La mia storia in YWN parte come socia volontaria all’interno del team di Comunicazione coordinato da Greta, ruolo che mi ha permesso di collaborare con giovani professioniste – diventata anche amiche – sentendomi sempre ispirata, coinvolta e partecipe di una crescita comune. In questo percorso ho contribuito a molteplici attività, dall’aggiornamento dei contenuti del sito insieme a Valeria, alla rubrica dei libri con Natasha e Silvia, passando anche attraverso la formazione delle socie grazie al palinsesto creato da Carolina, Francesca e Valeria. Infine nell’ultimo periodo, insieme a Elisa, Giulia e tutto il team Eventi, ho preso parte alle attività di delivery degli eventi digitali, un’avventura preziosissima che mi ha portato a spingere l’asticella sempre più in alto. Come socia volontaria in YWN sono molto grata a tutte le socie che ho incontrato, e che ancora dovrò conoscere, perché ognuna contribuisce attivamente a generare energia positiva e stimolare la crescita individuale. Nel prossimi anni spero di stimolare e sostenere la crescita di tutte le socie e volontarie di YWN.

Il tuo sogno nel cassetto…

Sogno di lasciare tracce ad alto potenziale, che possano stimolare la crescita individuale delle persone che mi circondano. Da sempre mi affascinano i meccanismi di condivisione e sviluppo delle competenze, di stimolazione delle connessioni e relazioni. Forse suona come una frase troppo incorniciata, sicuramente altamente restitutiva del tempo presente in cui siamo chiamate a vivere e confrontarci: sogno di vivere in un mondo equo! Quale migliore posto se non YWN per coltivare un sogno?

 

Laura Senziani, nuova Consigliera, Responsabile Advocacy lobbying & research

Cosa ti ha spinto a candidarti?

La mia esperienza nell’associazione è stata un percorso personale e professionale: da Coordinator a socia volontaria del team Advocacy, ora Consigliera. Mi sono candidata per continuare a dare il mio contributo e aumentare il mio coinvolgimento attivo, per dar seguito a quell’incessante binomio “dare-ricevere” che caratterizza da sempre la mia esperienza in YWN.  Mi sono candidata al Board spinta dalla voglia di far crescere e a far conoscere a livello ancor più capillare la bellezza e l’importanza di questo progetto per le giovani donne dalle giovani donne, che io stessa ho incontrato un po’ per caso e di cui mi sento parte.

Raccontaci un po’ di più della tua esperienza da volontaria, la consiglieresti? Cosa porti nel Board a livello di competenza rispetto a questa tua esperienza?

L’esperienza come socia volontaria è il cuore pulsante dell’attività di YWN, perché significa entrare a far parte di una famiglia di ragazze che condividono le stesse passioni, ognuna con un proprio background e con le proprie competenze, messe disposizione dell’associazione in modo disinteressato. Significa anche mettersi in discussione e uscire dalla propria zona di comfort. Essere stata socia volontaria nel team Advocacy mi ha permesso di sentirmi parte delle discussioni sulla parità di genere, facendo sentire la nostra voce di giovani donne, quanto mai cruciale in questo periodo storico sfidante. Non vedo l’ora di continuare a portare la mia voglia di fare e la passione che mi ha spinto a intraprendere questa nuova avventura. Voglio portare le mie competenze e la mia esperienza, dato che a livello professionale mi sono da sempre occupata delle tematiche che stanno a cuore all’associazione: la promozione della parità di genere e lo sviluppo della leadership femminile.  Vorrei portare a bordo confronto e condivisione di idee per una bellissima sinergia e raggiungere chi ancora non ci conosce.

Il tuo sogno nel cassetto…

A livello personale, come mi ha sempre suggerito mio padre sin da piccola: svegliarmi la mattina e fare un lavoro e un’attività che mi appaghino, che mi facciano alzare con il sorriso, con la convinzione di fare qualcosa che contribuisce a fare la differenza. YWN lo è. Questo mantra da sempre guida le mie scelte personali e professionali. Per YWN, sogno che diventi sempre più la voce e il punto di riferimento di tantissime giovani donne, e mi piace poter affermare che siamo già sulla buona strada!

 

Grazie a tutte, da tutte noi!

Se vuoi saperne di più riguardo al team, visita il nostro sito.

Scritto da Natasha Aleksandrov