La resilienza: “una parola sulla bocca di tutti” – The Day After

38 secondi

 

Per Young Women Network il mese di aprile coincide con il tema della resilienza e a parlarci di questo argomento per il chapte romano è intervenuta Katia Margarito, Startupper, MBA Graduate, Manager appassionata di Business and People Development.

Negli ultimi tempi circa il 37% delle aziende statunitensi ha incrementato pratiche e attività di formazione per lo sviluppo della resilienza. Gestire le risorse in maniera resiliente è diventato sempre più importante.

Ma cos’è la resilienza? Perché questa caratteristica è così importante?

Katia ci dà una lettura trasversale di questa parola che è ormai sulla bocca di tutti, partendo dal suo significato etimologico, dal latino “resalio” che connota il gesto di risalire sull’imbarcazione capovolta dalla forza del mare.

La resilienza, ci spiega, non è uno slogan recente ma risale a 2 milioni di anni fa quando si svilupparono le aree prefrontali del cervello che consentirono l’evoluzione degli ominidi.

Rispetto a 50 anni fa ci viene chiesto di essere più resilienti, questo perché entrano in gioco nella nostra società tre fattori che contribuiscono ad indebolire le nostre risorse: il consumismo, l’impegno personale e la svalutazione del talento, la dicotomia tra realtà virtuale e reale.

La resilienza è una capacità che va allenata. Bisogna praticare l’abitudine alla resilienza.

Essere resilienti non significa non provare disagio o difficoltà anzi, l’emozioni negative servono per aiutarci ad uscire da contesti spiacevoli.

Ecco perché la resilienza non è sono un’abilità ma è anche una scelta.

Essa è inevitabilmente legata al cambiamento e a tale proposito la nostra Ospite ci racconta del suo percorso professionale, di come con coraggio e automotivazione sia riuscita ad affrontare con successo le sue sfide lavorative.

Ci lascia infine con un regalo per ogni partecipante: una copia del libro “Chi ha spostato il mio formaggio “ di Spencer Johnson e con una To Do List con alcuni consigli per allenare e migliorare la nostra capacità di essere persone resilienti:

  • Pratica;
  • Tieni a bada gli autosabotatori;
  • Bonifica l’ambiente attentivo;
  • Crea rapporti;
  • Circoscrivi la crisi;
  • Compi azioni decisive e muoviti verso i tuoi obiettivi;
  • Impara cose nuove;
  • Nutri una visione positiva di te stessa;
  • Mantieni una visione positiva e valorizza il passato;
  • Prenditi cura di te stesso.

 

Alla prossima! #AchieveMoreTogether

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *