Le 5 strategie per sviluppare la tua carriera (anche) in estate

Scritto da Francesca Barillà

Le lunghe e calde giornate estive sono sicuramente il tempo migliore per prendersi una pausa un po’ più lunga dal lavoro di tutti i giorni, riposarsi e ricaricarsi.

Il periodo estivo però può fornirci anche un’opportunità per riflettere sulla nostra carriera e per aprirci a nuove prospettive lavorative.

Pianificare il nostro sviluppo lavorativo ci può essere molto utile sia se stiamo effettivamente cercando lavoro o se stiamo puntando ad un avanzamento di carriera perché ci aiuta a focalizzare i nostri punti di forza, i nostri obiettivi e confrontarli con la situazione lavorativa attuale.

Già nel 1997, uno studio di Blustein aveva dimostrato come la raccolta di informazioni rilevanti sul proprio percorso professionale consente alle persone di gestire in modo efficace i periodi di transizione o di stallo lavorativo.

Hoekstra (2011) ha spiegato che lo sviluppo della carriera influisce positivamente sull’autostima delle persone e sul raggiungimento degli obiettivi lavorativi.

Ecco quindi 5 strategie che possono aiutarci a sviluppare il nostro percorso professionale.

1. Prendiamoci del tempo per rivedere i nostri obiettivi

L’estate è il momento perfetto per il check-in degli obiettivi!

Siamo sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi che avevamo prefissato? Altrimenti, cosa ci trattiene?

Sappiamo tutti quanto sia facile perdere la cognizione del tempo durante la prima metà dell’anno.

Ma invece di aspettare fino a dicembre per fare un bilancio del nostro percorso, possiamo usare il tempo libero estivo anche per una “revisione di metà anno”.

Non è un segreto che le persone di grande successo fissino traguardi specifici e misurabili, quindi possiamo rivedere gli obiettivi e soprattutto valutare se essi siano ancora pertinenti con le nostre aspirazioni e con la nostra situazione lavorativa attuale.

Se ci rendiamo conto che bisogna fare qualcosa di diverso, l’estate è un ottimo momento per pianificare un cambiamento lavorativo.

2. Identifichiamo le competenze necessarie per raggiungere i nostri obiettivi

Dopo aver esaminato e dato le priorità ai nostri obiettivi è il momento di concentrarci  sulle conoscenze o competenze necessarie per raggiungerli.

Creiamo una lista delle abilità che riteniamo importanti per il nostro sviluppo professionale e i modi per acquisire le conoscenze che ancora non possediamo.

Se, ad esempio,  il nostro intento è acquisire una posizione lavorativa che richiede una buona leadership ci potremmo domandare se possediamo le competenze necessarie per gestire un team e quali conoscenze, in base alla nostra esperienza lavorativa, invece dovremmo acquisire.

Nell’articolo Formazione online: 3 piattaforme per sviluppare le nostre competenze e migliorare ogni giorno c’è un breve elenco di piattaforme che erogano corsi online gratis o a pagamento in diversi settori. Magari c’è il corso adatto alle vostre esigenze!

Possiamo anche creare una rappresentazione visiva di come vorremmo che fosse il nostro sé professionale fra cinque anni, attraverso delle immagini o delle frasi motivazionali.

Per creare la nostra lavagna, possiamo chiederci: Che tipo di obiettivi di carriera dovrò raggiungere per realizzarmi nel futuro?

In base alle nostre risposte possiamo cercare e trovare le immagini più rappresentative.

Le immagini mentali positive, infatti, hanno un grande impatto sulla nostra capacità di successo!

3. Potenziamo il nostro network

Espandere le nostre connessioni professionali può essere un ottimo modo per conoscere persone con carriere simili alle nostre o confrontarci su degli argomenti che riguardano il nostro settore professionale.

L’estate potrebbe anche essere l’occasione per rivedere il nostro profilo LinkedIn e modificarlo in modo che ci permetta di poter intercettare dei profili professionali interessanti per il nostro sviluppo di carriera.

In questo articolo LinkedIn come strumento di personal branding e ricerca di un nuovo lavoro alcuni suggerimenti su come utilizzare le potenzialità offerte da LinkedIn.

4. Dedichiamoci alle nostre passioni

Ogni volta che ci dedichiamo alle nostre passioni miglioriamo il nostro umore e ci sentiamo più carichi di energia!

Quando ci dedichiamo ad un nuovo hobby stiamo aiutando la nostra mente ad evolversi e aumentiamo il nostro benessere fisico e mentale.

In inglese viene chiamato effetto 3H e si riferisce al fatto di mettere in gioco testa, mani e cuore (head, hands and heart).

5. Prendiamoci una pausa

Sappiamo tutti quanto sia difficile disconnettersi davvero ma prendersi una pausa ci aiuta a ricaricarci e permette alla nostra mente di “vagare” liberamente.

Lasciamo andare i progetti di lavoro e godiamoci un po’ di riposo. Quando arriverà l’autunno, saremo pronte a tornare al lavoro con un rinnovato senso degli obiettivi!